educanet² allo Stade de Suisse


Quest’anno l’incontro annuale degli amministratori di educanet², la piattaforma svizzera per l’apprendimento e la collaborazione, si è svolto in un luogo particolare: il 19 maggio 2010 amministratori, direttori scolastici e responsabili ICT si sono riuniti nello Stade de Suisse per scambiare le proprie esperienze.

Meno tecnologia, più pedagogia

Grazie all’ospitalità di BKW FMB Energie AG, il convegno "e²change" ha avuto luogo nello Stade de Suisse. Nel corso della manifestazione si sono svolte assemblee plenarie sui nuovi approcci didattici legati alla tecnologia dell’informazione e della comunicazione, così come workshop sull’uso di educanet². Nel discorso di apertura Pierre Dillenbourg, professore di pedagogia e nuove tecnologie di apprendimento del Politecnico federale di Losanna, ha invitato gli insegnanti a non farsi sovrastare dalle nuove tecnologie. Sulla stessa linea anche l’intervento della pedagogista dr.ssa Carina Renold-Fuchs dell’Istituto Beatenberg, che ha sostenuto con forza la necessità di una cultura didattica viva.

Punto di riferimento nazionale per ICT e educazione
educa.ch con sede a Berna è il punto di riferimento nazionale per le questioni riguardanti la tecnologia dell’informazione e della comunicazione (ICT) nell'educazione. Con l’organizzazione di convegni e la fornitura di servizi, favorisce l’integrazione dell’ICT nelle scuole svizzere. Dal 2004 gestisce inoltre la piattaforma svizzera per l'apprendimento e la collaborazione educanet² che oggi conta 500’000 membri.

Più ICT e educazione
In autunno ci saranno altre manifestazioni di educa.ch su ICT e educazione: il convegno del Centro svizzero della tecnologia dell'informazione nell'insegnamento (CTII) avrà luogo il 25 agosto 2010 all’UniS di Berna e dal 27 al 29 ottobre educa.net sarà presente alla Worlddidac di Basilea.