e²change 2013

Appuntamento ormai tradizionale sulla scena educativa svizzera, la giornata e²change si è tenuta per la 7a volta mercoledì 22 maggio alla BERNEXPO.

Circa 200 rappresentanti delle alte scuole pedagogiche, di centri di competenze, delle direzioni dell'istruzione pubblica, amministratori educanet² e direzioni scolastiche in provenienza dai 4 angoli del paese hanno presenziato per scoprire nuovi funzioni, scambiare pratiche ed esperienze e discutere del futuro dei Learning Management Systems (sistemi per la gestione dell'apprendimento) e dei Personal Learning Environments (ambienti di apprendimento personali).

Pratiche e utilizzo in primo piano

A seguito del successo riscosso dalle presentazioni dell'edizione precedente, e²change 2013 ha messo l'accento sulla condivisione degli scenari d'insegnamento. Il coinvolgimento di 23 utilizzatrici e utilizzatori "esperti" della piattaforma ha permesso di illustrare una quarantina di scenari pedagogici originati in classe, accortezze per l'amministrazione di un istituto scolastico virtuale e diverse riflessioni sul piano concettuale. Gli aspetti pedagogici sono stati quindi completati da considerazioni legate all'organizzazione scolastica, come le comunicazioni interne e la gestione delle conoscenze a livello di gruppo.

Una testimonianza austriaca

In provenienza dall'Austria, i responsabili di lms.at hanno presentato in conferenza plenaria la piattaforma d'apprendimento del ministero austriaco della formazione dell'arte e della cultura.
Il progetto LMS.at è riuscito nella diffusione e nella continuità, introducendo l'uso della piattaforma nelle scuole e per l'insegnamento in tutto il paese  e in tutti i tipi di istituzioni scolastiche.
La conferenza ha abbordato temi di attualità sia in Austria che in Svizzera, come l'informatica in nuvola (cloud computing), i contenuti digitali e la questione dell'insegnamento del futuro.

Le mani in pasta

Per il terzo anno consecutivo, un'area di lavoro centrale ha permesso a ogni partecipante di mettere in pratica immediatamente gli apprendimenti ricevuti nei diversi ateliers e di occuparsi di attività inerenti al proprio ruolo con il supporto dell'équipe educanet² e dei diversi animatori secondo la disponibilità.
Questi spazi collaborativi e il buffet di mezzogiorno hanno dimostrato chiaramente quanto importanti sono i contatti personali stabiliti durante la manifestazione, sia per quanto concerne l'utilizzo concreto di educanet² che a livello di rete professionale e di legami sociali.

... delle opinioni su e²change 2013 (estratti delle risposte al formulario)

«Conoscevo già bene educanet², ma ho oggi appreso parecchio. Grazie per tutta l'organizzazione.»

«Ogni volta mi vengono nuove idee, sia per l'amministrazione che come utilizzatore. Spero che si continui a organizzare questa giornata ogni anno, l'apprezzo molto per i contatti che si creano.»

«Trovo che gli scambi sulle nuove funzioni e sui nuovi sviluppi sono interessanti e importanti. Ho di nuovo potuto approfittare di nuovi punti di vista arricchenti e ispirativi.»

e²changes non si ferma
Nella COMUNITÀ di educanet², gli scambi tra i partecipanti così come tra amministratori e altri "educanauti" interessati possono proseguire online. Partecipate e fate vivere la comunità!
Accesso al gruppo e²change (accesso alla piattaforma necessario)