Prospettive future educanet²

La piattaforma educanet² cesserà la sua attività alla fine del 2020. Dal 2004 la piattaforma per l’insegnamento e l’apprendimento offre alle scuole uno spazio per collaborare all’interno della classe, dell’istituzione, come pure tra le scuole stesse. Essa è stata concepita per promuovere l’uso delle ICT nell’insegnamento. Nel corso degli ultimi 10–15 anni però le esigenze e l’offerta sul mercato si sono notevolmente sviluppate e attualmente, oltre ad educanet², sono disponibili numerose alternative.

Perché verrà chiusa la piattaforma?

Nel 2004, quando è stata lanciata educanet², in Svizzera non vi era un mercato per le piattaforme per l’apprendimento. educanet² è quindi stata lanciata, su mandato della Confederazione e dei cantoni, dal Server svizzero per l’educazione (SSE). Il software sul quale è stata sviluppata la piattaforma è un prodotto di DigiOnline (Colonia) e si basa su WebWeaver Suite. Lo scopo di educanet² era quello di proporre alle scuole una soluzione centralizzata, finanziata per metà dalla Confederazione e per metà dai cantoni. Nel frattempo l’offerta è cresciuta notevolmente ed ora sono disponibili numerose alternative ad educanet².

Molte scuole (in particolar modo del livello secondario II) utilizzano, già oggi altre piattaforme e servizi online e/o prevedono di rimpiazzare educanet² nel corso dei prossimi anni. Questo significa perciò una tendenza al ribasso del numero degli utenti. Attualmente circa il 22% delle scuole del livello primario e secondario I e il 38% del livello secondario II utilizza ancora educanet².

Siccome educanet² non è in grado di rispondere alla crescente domanda di soluzioni personalizzate, educa.ch ha deciso di non più proporre educanet² dopo il 31 dicembre 2020. La chiusura della piattaforma sarà attuata in collaborazione con i cantoni e le scuole. Per educa.ch si tratta di una tappa importante nell’ambito delle innovazioni future e di un’opportunità, che permetterà di accrescere il potenziale dei nuovi servizi.

Nuove soluzioni e misure di sostegno

Al giorno d’oggi, sul mercato sono disponibili numerose piattaforme alternative per l’insegnamento, l’apprendimento e la comunicazione. Con i contratti-quadro educa.ch crea le condizioni indispensabili per l’utilizzo di questi servizi online nel rispetto del regolamento sulla protezione dei dati e permette alle scuole di disporre di condizioni contrattuali specifiche applicabili al settore dell’educazione in Svizzera. Esistono attualmente contratti-quadro con Microsoft e Univention. Sono in corso altri accordi-quadro con fornitori di programmi, che dovrebbero essere disponibili a partire dalla primavera 2019.

Nel frattempo educa.ch è a disposizione per analizzare le esigenze delle singole scuole e per sviluppare e mettere in atto soluzioni adeguate, collaborando con tutti gli attori implicati. Sono perciò previste misure di sostegno alle scuole interessate, che saranno pubblicate regolarmente sul sito.

Nel Canton Ticino la chiusura della piattaforma educanet² sarà gestita in collaborazione con il Centro di risorse didattiche e digitali (CERDD), il quale può pure offrire diversi ambienti virtuali alle scuole.

Contatto

Avete delle domande o dei suggerimenti? educa.ch è a vostra disposizione, scrivete a support@educa.ch.