Retrospettiva giornata educanet² «e²change» 2017

Si è svolta al Bernexpo l’11.a giornata educanet². I temi che l’hanno caratterizzata sono stati l’identità digitale e il futuro di educanet². Nel corso della plenaria, i 130 partecipanti sono stati informati sugli obiettivi di educa.ch, quale agenzia specializzata per le ICT e l’educazione, sull'identità digitale nell’educazione e sugli sviluppi di educanet². Durante gli atelier del mattino e del pomeriggio, gli amministratori e le amministratrici, le direzioni delle scuole, i responsabili ICT e i rappresentanti dei centri di competenze, delle autorità e delle alte scuole pedagogiche hanno discusso su come attuare questi temi nell’ambito scolastico.

Nuovo mandato di prestazione per educa.ch

Toni Ritz, direttore di educa.ch, ha salutato i partecipanti e illustrato il nuovo ruolo di educa.ch. Dal 1. gennaio 2017, educa.ch – agenzia specializzata per le ICT e l’educazione ha sostituito il Server svizzero dell’educazione e il Centro svizzero delle tecnologie dell’informazione nell’insegnamento. educa.ch si focalizza dunque sul tema della digitalizzazione nell’educazione. In questo contesto, l’agenzia specializzata, come pure gli altri servizi di educa.ch, quali educanet², devono trovare spazio nel mercato digitale.

Al video della presentazione

e-ID al centro

Nella conferenza plenaria Nelly Buchser, di educa.ch, e Jérôme Brugger, del centro BFH Digital Society, hanno spiegato cos’è un’identità digitale, a cosa serve e perché è sempre più necessaria nell’ambito scolastico. La qualità sarà un argomento sempre più importante in rapporto alla grande eterogeneità delle e-ID scolastiche, che sono attualmente utilizzate nell’educazione. Gli oratori hanno attirato l’attenzione sui pericoli ai quali sono confrontate le identità digitali. Hanno mostrato diversi modelli per l’accesso alle risorse elettroniche e hanno messo in evidenza i vantaggi di una Federazione dei servizi d’identità (facile utilizzo, ottima protezione dei dati, affidabilità elevata dell’amministrazione dei dati, controllo dei dati da parte dello Stato e degli utenti).

I relatori sono giunti a questa conclusione: le piattaforme assumono sempre più importanza. Una federazione delle e-ID incoraggia l’utilizzo delle risorse elettroniche. Devono perciò venir create le condizioni quadro giuridiche, politiche ed organizzative. Le condizioni per un uso responsabile della propria identità digitale risiede nelle conoscenze e nelle attitudini in rapporto a questo settore. Questo si applica agli allievi, agli insegnanti e a coloro che prendono le decisioni.

Al video della presentazione

Sviluppo di educanet²

Alan Moran, responsabile Services IT , nella sua presentazione ha considerato la domanda della comunità sull’avvenire di educanet²: la piattaforma per l’insegnamento e l’apprendimento esisterà fintanto che ci sarà la necessità. Tuttavia il modello di finanziamento cambierà e questo punto dovrà ancora essere discusso. Nella prima tappa del sondaggio sono state analizzate le necessità degli utenti educanet². La seconda fase proseguirà nel corso dei prossimi mesi, attraverso degli atelier.

Informazioni supplementari e rapporto della tappa I: educanet2.ch/future

Al video della presentazione

Groupe communautaire e²change

Retrouvez les détails du programme ainsi que les blogues sur les intervenantes et intervenants dans le groupe «e²change» (identifiant educanet² nécessaire).

 

 
 
 
e²change
«e²change» - Giornata educanet² 2017

11.a edizione della
giornata educanet²
e²change, 31 maggio 2017